Scultura lignea, Santa o Sibilla, inizio XVI secolo

Scultura lignea raffigurante Vergine, Santa o Sibilla.

Realizzata a tutto tondo, ricavata da un solo massello, stato di conservazione buono, restauro conservativo compiuto nella primavera del 2015 da Donatella Gabba e Vincenzo Basiglio presso lo studio di Tortona.
Mancante della mano destra e di una minima lacuna sul piedistallo quadrangolare.

Autore : Attr. Giovanni Pietro e Giovanni Ambrogio De Donati - documentati tra il 1484 ed il 1524
Misure : Altezza 98 cm
Periodo : XVI secolo verso il 1500 - 1510
Legno in essenza di tiglio dipinto, argentato e dorato.

Analogie distinte con il trittico ligneo, attribuito ai Fratelli De Donati, presso l'HEARST CASTLE in California di proprietà del magnate Randolph Hearst, come dichiara in una pubblicazione del 2002 il Prof. Fulvio Cervini, all'epoca Sovrintendente alle Belle Arti - Regione Lombardia.

Certificato cartaceo di 12 pagine, di cui alleghiamo solo 3, redatto e firmato dal Prof. Fulvio Cervini, Dipartimento di Storia, Arte, Archeologia e Geografia - Università degli Studi di Firenze.

Certificato della famiglia di provenienza, con annesso le analisi chimiche della scultura.

Certificato di origine e di Autenticità della Galleria.

Sergio Schina
Antiquario FIMA - CINOA



clicca sulle anteprime per ingrandire le immagini



Condividi:      


Richiedi informazioni su questo prodotto

Chiama il numero +39.0.55.828359 o compila il form sottostante




CAPTCHA Image
[ Cambia Immagine ]
Inserisci il codice che vedi
nell' immagine

Altri prodotti interessanti

Da una villa medicea a Firenze...

Splendida e rara scultura della Vergine...

Marcus Aurelis Severus Antoninus Augustus, chiamato : Caracalla...XIX secolo

Rarissimo busto di giovane fanciulla in marmo...

Da una Cappella privata sulle Colline di Firenze...

Bella coppia di ceramiche di grande arredo, Londra 1896...

La voce degli uccelli si confonde con l’altra, del torrente, l’armonia la si può sentire soltanto da soli...Tao Hongjing

Il suono dell’acqua si confonde con la dolcezza dei tre angeli, che ne recitano la passione e l’innocenza...

Capolavoro della scultura cinese, ispirato al celebre romanzo della letteratura classica cinese...

Esiodo fu il primo a enumerarle, fissandone il numero e il nome, ma solo in seguito si assegnò a ciascuna una funzione distinta...