Pendola francese a portico, firmata Dubois et Fils

Rarissima pendola di origine francese a portico in bronzo dorato, le parti laterali sono decorate ad ogiva ed ornati a motivi fleurons, al centro un grande quadrante smaltato a cifre romane per le ore, e a cifre arabe per i minuti, viene sorretto da  una vittoria alata a volute e motivi di palmette, la firma del Maître Horloger Dubois et Fils compare a rilievo in nero china sul quadrante.

I montanti laterali a pilastri scanalati e fusto dorico, sono sormontati da mascheroni alati. La pendola riposa su una base regolare cesellata a motivi di foglie d'acqua e terminante con piedi a mezza sfera, tipici del periodo Impero.

Periodo Impero
XIX secolo - inizio
Misure : H.42 cm X L. 26,5 cm X P. 19 cm
Firmato Dubois et Fils -  rue Saint Honore n° 22
Movimento a filo di seta
Chiave e pendolo originali

La pendola è stata sapientemente revisionata, si rilascia Certificato di garanzia per anni due sul funzionamento ed eventuali rotture di parti interne.

Una pendola di modello identico è conservato al Museo Nazionale del Castello di  Fontainebleau e beneficia dello studio approfondito di Monsieur Jean-Pierre Samoyault.

...Consegnato al castello da Maître Horloger Lepaute il 24 Settembre 1807, menzionato nelle memorie del 22 Marzo 1808 " tre di cinque pendole sono in bronzo cesellato e dorato...il prezzo è convenuto per la cifra di seicento franchi..."

Ella è descritta nel 1810 all'interno della dodicesima camera da letto dell'appartamento al pianterreno della corte d'onore...: " Una pendola in bronzo dorato, modello a portico, pilastri scanalati, arcata sul davanti e ogive sui fianchi, sotto una vittoria alata ed una grande conchiglia ovale..."

Queste pendole vengono denominate a portico oppure pendole architettoniche, conobbero un vero successo verso la fine del XVIII secolo, inizio XIX secolo.
 
Bibliografia :
Les pendules et Bronzes d'Ameublement entrés sous le premier Empire .
Catalogue des Collections du musée national du châteaux de Fontainebleau Paris 1989 RMN Ed. Page 69, n°32 AN 505.
 
Dubois Denis-Francois - Paris Me 1767/ Fin du XVIIIèm sieclè

Encyclopédie de La Pendule Francaise, pages 175 / 522

Expert : 
Monsieur Jean-Pierre Samoyault 
Ispettore Generale dei Musei - Conservatore e Chef del Museo Nazionale del Castello di Fontainebleau ( in 1988 ) - Conservatore Generale del Patrimonio - Ammistratore Generale della mobilia nazionale e delle Manifatture di Gobelins, di Beauvais et della Savonnerie ( in  2002).


 
Sergio Schina
La Corte degli Ulivi Gallery
Florence - Italie


clicca sulle anteprime per ingrandire le immagini



Condividi:      


Richiedi informazioni su questo prodotto

Chiama il numero +39.0.55.828359 o compila il form sottostante




CAPTCHA Image
[ Cambia Immagine ]
Inserisci il codice che vedi
nell' immagine

Altri prodotti interessanti

Dal salone feste del castello di Tevray..

“I giorni sono forse uguali per un orologio, ma non per un uomo.” Marcel PROUST

pendola raffigurante Charles de batz-Castelmore, Conte di d’Artagnan...

Charles Le Roy Orologiaio della Casa Reale di Luigi XVIII...

Elegante pendola a portico, derivante dal Castello di Fontainebleau ...

Un' aquila sormonta il quadrante mentre gli angeli sorreggono le ghirlande...

Da un antica bottega di Bulevard de La Madeleine a Parigi..