Tavolo Boulle firmato Charles Guillaume Diehl

Raro ed elegante tavolo a violone intarsiato in tartaruga rossa e ottone inciso a motivi arabescati, il mobile riposa su quattro piedi arcuati terminanti con piccoli piedini rocaille cabriolé.
Il tavolo in cintura, apre un cassetto con chiave.
Ricca ornamentazione di bronzi dorati e cesellati a motivi di mascheroni, figure femminili e cornici cesellata su tutto il perimetro.

Epoca Napoleone III - XIX secolo
Inciso sulla serratura: " Diehl 19 rue Michel Le Compte Paris ".
Misure: Lunghezza 150 cm X Larghezza 91 cm X Altezza 78 cm

Meravigliosamente restaurato a vernice tampone, presso la bottega di restauro Alberto Milazzotto.
Accompagnerà il tavolo un certificato di autenticità e di qualità.

Biografia dell'ebanista:

Nato a Steibach in Germania nel 1811, sposato in Francia con Zoé Philippe Vavaseur, Diehl si stabilì a Parigi nel 1840 e sarà naturalizzato francese solo nel 1872.
Ha iniziato la sua carriera di falegname al 170 di rue Saint Martin. Il suo laboratorio si trovava al numero 16 di rue Michel le Comte, quindi al numero 21 e infine al 19 della stessa strada.

Diehl fu nominato per la prima volta sull' almanacco degli ebanisti parigini nel 1850.
Questo illustre ebanista vinse vari premi, nel 1855 vinse la medaglia di bronzo all'esposizione universale e di nuovo nel 1867. Nel 1869 vinse la medaglia d'onore alla mostra dell'Unione Centrale, poi, nel 1873, vince la medaglia del Progresso a Vienna.

La sua produzione:
Diehl si inspirò agli stili passati nei secoli, cogliendone le scoperte ed unendo i gusti, aggiunse alla sua eccezionale sapienza i materiali più costosi del periodo, essenze e legni pregiati provenienti dall' America del sud, unendoli a decori in bronzo cesellato e dorato di altissima qualità.

La sua ricerca storica è assidua, questo gli impedirà di cadere nello stile mediocre e di scarsa qualità. Si specializzerà nella costruzione di elegantissime scatole per guanti, intarsiate in intarsio boulle o in essenze esotiche, risultando così la punta di diamante nell'artigianato della maison Diehl.

Presenterà ai Salon di Parigi, piccoli ed incantevoli mobiletti da appoggio, ed altri mobili contrariamente monumentali in stile Boulle.

Ricordiamo che Kowallewski era chef ebanista, il più bravo e conosciuto del periodo, nonché insegnante a Diehl.
Di sovente si associerà il nome di Boulle a quello di Diehl, non a caso si inspirava a questo importante ebanista.

Pagamenti personalizzati
Spedizione assicurata sotto la nostra responsabilità.

Sergio Schina
La Corte degli Ulivi Gallery
Manager del sito anticSwiss.com


clicca sulle anteprime per ingrandire le immagini



Condividi:      


Prezzo: € 8600

Richiedi informazioni su questo prodotto

Chiama il numero +39.0.55.828359 o compila il form sottostante




CAPTCHA Image
[ Cambia Immagine ]
Inserisci il codice che vedi
nell' immagine

Altri prodotti interessanti

Da una splendida residenza a Genova...

Elementi classici uniti al gusto barocco, il velluto rosa malma evidenzia la bellezza di questa seduta dell'800.

I bronzi impero spiccano nel biondo maturo del noce di Provenza.

Gli angeli cavalcano i grotteschi animali..

Cassone in legno intagliato a leoni

Piccolo capolavoro di un ebanista parigino del XVIII secolo

Louis Michel Lefèvre, Commode di forma Tombeau in listra di bois de violette e bronzi dorati rocailles...

La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva. David HUME

Da Parigi..mobile da parata Luigi XV in essenza di Legno di rosa e di Amaranto...

Affascinante Consolle periodo Reggenza...

Marmo a trompe d'oeil, tipico dei maestri ebanisti italiani...

Bellissima Consolle Romana XVIII secolo...

Le suggestive decorazioni a cineseria durante il '700 francese...

Da una bella casa romana, in tessuto verde ardesia, XIX secolo

Rara coppia di poltrone ad orecchie, intagliate e dorate XIX secolo...

Il tessuto rosso porpora esalta le linee severe dell'Impero..

Le essenze di mogano, acero, betulla e noce biondo su base di mogano...

Elegante Paravento a motivi di vasi Classici e Fiori, XIX secolo

Bellissimo strumento interamente restaurato ad Arte...

Da una casa di Resuttano, nella nostra Sicilia...

Tappezzate di una pregiata stoffa a motivi fioriti...

Spettacolare capolavoro di un ebanista parigino...

Completamente originale, restaurata dal nostro artigiano a Firenze in maniera conservativa...